George Michael è morto all’età di 53 anni nella sua casa

Pinterest

Tutti durante il periodo natalizio ascoltiamo le canzoni inglesi che cantano del natale, tra queste ricorderete sicuramente la canzone “Last Christmas” di George Michael. Proprio il 25 Dicembre del 2016 è stato l’ultimo Natale del cantante. George Michael è morto e si aggiunge alla lista delle personalità della musica che sono morte durante questo funesto 2016. Ha raggiunto artisti come David Bowie, Prince e Leonard Cohen. La morte del cantante era totalmente inattesa, non ci sono circostanze sospette sul suo decesso, è stato trovato morto nella sua abitazione.

Michael divenne celebre durante gli anni 80 quando fondò gli Wham!, gruppo cult del periodo. Il suo staff ha affermato: “è morto serenamente in casa sua”. I soccorsi sono arrivati nell’abitazione durante il primo pomeriggio, la polizia ha precisato “non ci sono circostanze sospette”. Georgios Kyriacos Panayiotou, questo il suo vero nome, era nato nel nord di Londra, ha venduto più di 100 milioni di copie in una carriera durante 4 decenni.

Il comunicato recitava: “E’ con gran tristezza che confermiamo che il nostro amato fratello, figlio e amico George Michael passato a miglior vita in casa sua. La famiglia chiede di rispettare la privacy in questo momento così difficile”. Noi abbiamo deciso di ricordarlo così:

CONDIVIDI questo articolo e fallo vedere a tutti. Se ti va puoi lasciarci un commento con le tue opinioni e i tuoi pensieri, cosa ne pensi? Su Notizie bomba puoi trovare tantissime foto e tantissimi video interessanti e divertenti sempre aggiornati, ti basta visitare le varie categorie che puoi trovare sul sito o puoi andare semplicemente a guardare i video consigliati o i più condivisi. Ti ringraziamo per la tua visita, e ti invitiamo a venirci a trovare di nuovo. Rimani sempre aggiornato sui nostri video. Ogni giorno ne puoi trovare di nuovi ed interessantissimi. Seguici anche sulla nostra PAGINA FACEBOOK

(204 visite totali, 1 visite giornaliere)
Pinterest

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Tumblr